Mostra Casale Monferrato 18 settembre- 3 ottobre 2015


Sentieri di Collina, 2015

 

Non sono nato tra queste colline,

ma ho scelto di viverci per amore degli elementi.

Ho cercato un bricco da cui si potessero vedere, contemporaneamente,

le Alpi e  le nuvole sul mare,

il sole sorgere e tramontare.

Ho trovato un sentiero sulla collina ai cui bordi la nebbia dell’inverno s’arresta ed il vento dell’estate gioca con le nuvole.

Non è stato difficile .

E’ bastato salire lungo i pendii vitati,

i bordi dei boschi,

tra i campi di orchidee,

tra i muri di pietre gialle….

 Il Monferrato è un continuo susseguirsi di panorami che cambiano nelle ore del giorno e nel balletto dei mesi dell’anno.

Queste immagini sono solo un piccolo assaggio …. buona passeggiata!

A.M.  Vignale Monferrato 2015


Colori d’autunno

Vignale Monferrato 2009

 Dentro questo scatto

è riposta la varietà di colori di una tavolozza d’artista. In questo tempo la natura, si spoglia poi s’addormenta, il seme, riposa tra le zolle del maggese.

Gioca il vento con le foglie

tra le nubi e la fantasia si mesce

a stormi d’uccelli in migrazione ed

insieme danzano,

nell’azzurro variopinto di questo .

Quasi a fermare l’incanto

spunta la neve sopra i monti lontani, arriverà anche qui, tremante, l’inverno infreddolito.


Nebbia e ciliegi

Vignale Monferrato 2011

 

Sulla collina ghiacciata due vecchi ciliegi, sembra s’abbraccino. La saetta tempestosa ha menomato il loro profilo. Come palme di mani aperte al sole si riscalda la linfa.


Frattali infiniti

Ottiglio 2013

 

Bianchi rami si stagliano sulla vigna in ombra. Cadute le foglie nell’ultimo sole s’addormenta il bosco.


Alberi

Vignale Monferrato 2014

 

Nella nebbia alberi neri s’addormentano nell’inverno monferrino. Dormono certi della primavera che evaporando s’avvicina.



La luna e il campanile

Vignale Monferrato 2015

 

La luna piena di marzo gioca con i paesi aggrappati in cima alle colline. Cerca di nascondersi dietro i campanili che come fari sulla scogliera ci aiutano a “chiamar per nome” ciò che al profano sembra un presepe dimenticato.